Due parole su… Alessandra Guigoni



Distinguo sempre tra “chi sono” e “cosa faccio”: sono una persona, una mamma, una donna. Sono curiosa, mi piace viaggiare e mangiare bene. Faccio l’antropologa culturale, mi sono specializzata in comunicazione e in sistemi alimentari.

Mi occupo di storia e cultura del cibo e del vino, di agrobiodiversità, di produzioni tipiche e tradizionali, di valorizzazione dei patrimoni alimentari, da circa 20 anni.

In Antropolis, faccio parte del Comitato scientifico. Penso che sia una bella associazione, libera, apartitica ma non apolitica, laica, indipendente e attiva. Mi piace.

Tra il 1995 1 il 2001 studiai a fondo l’Internet 1.0, scrivendo due libri e diversi articoli. E prima ancora mi ero occupata di Civiltà indigene d’America, per la mia tesi, tra gli archivi di Genova, Roma e Trujillo in Perú. Nel 2011 ho pubblicato la mia tesi di laurea del 1993, aggiornata ed ampliata, con la casa editrice CISU di Roma, sui Chimú. A parte questi due amori clandestini da 20 anni sono fedele all’antropologia dell’alimentazione.

Post popolari in questo blog

Il mio Sessantotto. Uno sguardo antropologico su memorie, immagini e narrazioni

Marta Villa ci racconta il Sessantotto attraverso le voci di chi lo ha vissuto

Game-Trification: online il programma completo