Due parole su… Alessandra Guigoni



Distinguo sempre tra “chi sono” e “cosa faccio”: sono una persona, una mamma, una donna. Sono curiosa, mi piace viaggiare e mangiare bene. Faccio l’antropologa culturale, mi sono specializzata in comunicazione e in sistemi alimentari.

Mi occupo di storia e cultura del cibo e del vino, di agrobiodiversità, di produzioni tipiche e tradizionali, di valorizzazione dei patrimoni alimentari, da circa 20 anni.

In Antropolis, faccio parte del Comitato scientifico. Penso che sia una bella associazione, libera, apartitica ma non apolitica, laica, indipendente e attiva. Mi piace.

Tra il 1995 1 il 2001 studiai a fondo l’Internet 1.0, scrivendo due libri e diversi articoli. E prima ancora mi ero occupata di Civiltà indigene d’America, per la mia tesi, tra gli archivi di Genova, Roma e Trujillo in Perú. Nel 2011 ho pubblicato la mia tesi di laurea del 1993, aggiornata ed ampliata, con la casa editrice CISU di Roma, sui Chimú. A parte questi due amori clandestini da 20 anni sono fedele all’antropologia dell’alimentazione.

Post popolari in questo blog

Marta Villa ci racconta il Sessantotto attraverso le voci di chi lo ha vissuto

Il mio Sessantotto. Uno sguardo antropologico su memorie, immagini e narrazioni

Game-Trification: online il programma completo