Post

Un’idea disarmante. Trent’anni di Forum Pace - Presentazione del libro di Marta Villa

Immagine
Giovedì 19 maggio   a Milano  dalle  ore 19:00  Antropolis terrà la presentazione del libro di Marta Villa  Un’idea disarmante. Trent’anni di Forum Pace . L’autrice, socia di Antropolis e membro del suo Comitato Scientifico, sarà presente per rispondere ad eventuali domande del pubblico. La presentazione si svolgerà nella Sala Conferenze della Casa delle Associazioni del Municipio Uno, in  via Marsala, 8  (M2 Moscova). Data la capienza limitata della sala per via delle restrizioni dovute alla pandemia, chiederemmo a chi fosse interessato di  confermare  la propria partecipazione  scrivendo ad associazione.antropolis@gmail.com Al termine della presentazione, per chi vorrà, sarà possibile andare a mangiare e bere qualcosa in un locale nei dintorni. accorrete numerosi!

Antropologia delle Tenebre - Magia, Stregoneria e Malefici

Immagine
 Con grande piacere vi annunciamo la pubblicazione degli atti della conferenza Antropologia delle Tenebre - Magia, Stregoneria e Malefici . Qui di seguito il file in formato pdf, scaricabile gratuitamente:

Piccoli antropologi alla riscossa!

Immagine
G razie al contributo del Comune di Milano , stiamo per realizzare un piccolo evento il 6 gennaio 2022 : Piccoli antropologi alla riscossa! L'evento è rivolto a bambini indicativamente dagli 8 ai 12 anni e si terrà presso il Centro Internazionale di Quartiere (CIQ) di via Fabio Massimo, 19 (M3 Porto di Mare) dalle ore 14:00 alle ore 18:00 . I bambini saranno divisi in squadre e dovranno superare delle prove (trovate in allegato il progetto nel dettaglio). L'evento sarà organizzato nel rispetto delle regole antipandemiche in vigore. Massimo 15 partecipant i, quindi per partecipare è necessario prenotare scrivendo ad associazione.antropolis@gmail.com  indicando il nome dei bambini che parteciperanno (fino a esaurimento posti).

Halloween, una festa nostrana

Immagine
È giunto anche quest’anno Halloween, la notte delle polemiche: è da un po’ di tempo che è ormai di moda contrastare l’avanzata di una festa estera con argomenti del tipo “Non è una festa italiana!”, “Teniamoci le nostre feste!”, parole che evocano molti più fantasmi e caccia alle streghe di quanto non faccia il 31 ottobre.  Da bravi Ghostbuster, quindi, proponiamo gli atti del convegno Vampiri, non morti e ritornanti , suggerendo in particolare la lettura dell’intervento Morti che mangiano  del nostro Dario Inglese, che ci ricorda che il passaggio tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre è avvertito come popolato di spiriti anche nella tradizione nostrana. « La notte del 2 novembre cade uno dei momenti più import anti del calendario festivo palermitano. È lu jornu di lì morti : i defunti fanno visita ai propri congiunti rimasti in vita e tornano temporaneamente alle loro vecchie case. Ogni famiglia si prepara imbandendo una mensa nella stanza più bella e ponendo al centro della ta

È USCITA LA GRADUATORIA!

ANTROPOLOGIA DELLE TENEBRE:  "Spettri, fantasmi e presenze" (lunedì 1° novembre 2021) GRADUATORIA FINALE 1. Nicola Martellozzo: Mizuko, presenze minacciose tra yūrei e rituali buddhisti 2. Cinzia Orlando: Ontologia della casa infestata. Un dialogo tra Beloved di Toni Morrison e l’Essere fantasmatico di Merleau-Ponty 3. Luca Ciurleo: Il segreto del mio successo. La festa di Halloween tra folklore, fantasmi e questue 4. Leonardo Albano: The Haunted Supermarket! Apparizioni ed esorcismi nei luoghi del capitalismo.

MODERNO, POSTMODERNO, ANTIMODERNO

Immagine
È con estremo piacere che mettiamo a disposizione gli atti della conferenza Moderno, Postmoderno e Antimoderno , che si è tenuta a maggio 2018 presso la Casa delle Associazioni del Municipio 1 a Milano. La conferenza è dedicata al prof. Ugo Fabietti, per noi una guida, un riferimento, una persona cara. Le tre autrici si occupano di tre diversi aspetti della post-modernità: Laura Graziano si concentra sul tema della cura del disagio psichico sull'isola giapponese di Kumejima, dove la psichiatria si mescola alle cure tradizionali, che vedono il malessere provocato da spiriti ostili; Camilla Oliveri critica l'economia capitalistica e in particolare il suo impatto su culture extra-europee, citando Pasolini nella sua critica; Laura Sugamele, partendo da una prospettiva femminista radicale, critica l'istituzione del cosiddetto "utero in affitto", visto come mercificazione del corpo femminile. Buona lettura! ATTI DELLA CONFERENZA

CHI SONO I TALIBAN: UN’INTERVISTA A MONICA MACCHI

Immagine
Di fronte ai fatti che stanno sconvolgendo l’Afghanistan, il contributo che ci sentiamo si dare è, come è nel nostro stile, scientifico e divulgativo, affinché si capisca al meglio cosa sta accadendo qualche meridiano più in là di noi. Abbiamo a tal proposito intervistato Monica Macchi, mediatrice culturale e linguistica ed esperta di mondi arabi. Il nostro tesoriere, Armando Toscano, che  recentemente ha scritto sul tema , l’ha intervistata per noi. Chi sono i Taliban e da dove arrivano? I Taliban sono gli studenti  delle scuole coraniche di matrice deobandi, una dottrina rigorista e puritana sviluppatasi nel 1867 dopo la deposizione della dinastia indiana Moghul da parte degli inglesi  quando  all’improvviso i musulmani si ritrovano minoranza rispetto agli indù. Il movimento deobandi nasce con l’obiettivo di fornire responsi giuridici per distinguere tra purezza e contaminazione; successivamente cerca anche di influenzare il potere politico attraverso un’islamizzazione  degli apparat